Assicurazione auto le principali garanzie accessorie

Per poter circolare su strada, la Legge italiana prevede che un veicolo a motore debba essere assicurato per la Responsabilità Civile Autoveicoli. La polizza RC Auto obbligatoria garantisce il risarcimento dei danni causati a persone o cose dal veicolo assicurato.

La RC Auto, purtroppo, non copre tutti i danni che si possono verificare a causa di situazioni particolari, ed è per questo che si ricorre alle garanzie accessorie.

Le garanzie accessorie sono delle coperture assicurative opzionali, che consentono di assicurare anche la propria persona, e lo stesso veicolo, dai danni e dalle condizioni per cui non si è coperti dalla RC Auto delle coperture assicurative. Possono essere aggiunte al momento della sottoscrizione della polizza RC Auto.

Scopriamo adesso quali sono le principali garanzie accessorie che si possono stipulare.

L’assicurazione Infortuni del conducente

La polizza integrativa sugli infortuni del conducente è un’altra garanzia facoltativa per la tutela dell’integrità fisica del guidatore dell’auto: ricordati che la RCA obbligatoria non copre anche chi guida al momento dell’incidente, perciò questa garanzia si può rilevare estremamente utile.

Assicura il conducente, chiunque esso sia, per gli infortuni subiti in occasione della guida del veicolo assicurato, che hanno come conseguenza la morte o l’invalidità permanente (superiore al punteggio in franchigia) del guidatore stesso.

Tipicamente è possibile personalizzare la polizza, scegliendo tra diverse franchigie e tra tre diverse somme assicurate (50.000,00, 100.000,00 e 200.000,00 euro), tali opzioni ti consentono di modulare il premio della copertura assicurativa.

Occorre sempre leggere attentamente le specifiche condizioni di polizza nell’assicurazione auto, verificando se ci sono dei massimali diversi o specifiche condizioni che potrebbero non essere volute o troppo lesive. Ricordati che spesso alcune condizioni di polizza possono essere cambiate, eventualmente pagando un adeguamento di premio assicurativo.

L’assicurazione per la Copertura cristalli

La copertura cristalli è una garanzia facoltativa che in genere puoi scegliere anche se hai acquistato la sola copertura RCA.

La garanzia cristalli prevede il rimborso del parabrezza, del lunotto posteriore, o dei cristalli laterali della tua auto, in caso di rottura accidentale o per fatto involontario di terzi.

Molto spesso il rimborso per la garanzia cristalli prevede l’applicazione di uno scoperto per esempio del 10% con una franchigia minima di “x” euro, sulla base della scelta effettuata in fase di calcolo del preventivo.

Occorre sempre leggere attentamente le specifiche condizioni di polizza nell’assicurazione auto, verificando se ci sono dei massimali diversi o specifiche condizioni che potrebbero non essere volute o troppo lesive. Ricordati che spesso alcune condizioni di polizza possono essere cambiate, eventualmente pagando un adeguamento di premio assicurativo.

L’assicurazione sugli Eventi socio politici e atti vandalici

La polizza a copertura di danni causati da atti vandalici ed eventi socio politici prevede il rimborso dei danni causati al veicolo assicurato da cortei, scioperi, tumulti popolari, sommosse, atti di terrorismo, sabotaggio, vandalismo. Alcune compagnie la concedono solamente con l’acquisto della Kasko.

Anche in questo caso il rimborso molto spesso per questo tipo di garanzia prevede l’applicazione di uno scoperto che può essere determinato con un minimo fisso, una franchigia o un mix dei due.

Occorre sempre considerare le specifiche condizioni di polizza, verificando se ci sono dei massimali diversi o specifiche condizioni e clausole che potrebbero non essere volute o troppo lesive. Ricordati che spesso alcune condizioni di polizza possono essere cambiate, eventualmente pagando un adeguamento sul premio dell’assicurazione.

L’assicurazione Tutela legale

Questa copertura assicurativa opzionale si rivela particolarmente utile in caso di contenzioso legale per incidenti automobilistici. La garanzia prevede, innanzitutto, l’assistenza per la richiesta danni alla compagnia di controparte e la consulenza necessaria per la valutazione e definizione dell’incidente.

Denunciando l’incidente alla Compagnia assicurativa e attivando la copertura, il servizio Tutela Legale provvede infatti a gestire per conto del cliente la pratica di rimborso. Qualora necessario, provvede inoltre ad attivare il supporto di un legale.

Occorre sempre leggere attentamente le specifiche condizioni di polizza nell’assicurazione auto, verificando se ci sono dei massimali diversi o specifiche condizioni che potrebbero non essere volute o troppo lesive. Ricordati che spesso alcune condizioni di polizza possono essere cambiate, eventualmente pagando un adeguamento di premio.

L’assicurazione Sospensione della patente

Questo tipo di copertura garantisce al guidatore del veicolo assicurato, l’indennizzo di una somma giornaliera pattuita, per esempio 50 euro, per il caso di sospensione della patente esclusivamente a seguito di incidente da circolazione con lesioni a persone (attenzione che la sospensione avviene in automatico in questi casi).

L’indennità giornaliera per la sospensione patente verrà riconosciuta dal giorno successivo a quello in cui ha effetto la sospensione della patente e fino a quando la patente non venga restituita o definitivamente revocata, per un massimo di 180 giorni per ogni annualità assicurativa.

Occorre sempre leggere attentamente le specifiche condizioni di polizza nell’assicurazione auto, verificando se ci sono dei massimali diversi o specifiche condizioni che potrebbero non essere volute o troppo lesive. Ricordati che spesso alcune condizioni di polizza possono essere cambiate, eventualmente pagando un adeguamento di premio assicurativo.

L’assicurazione sugli Eventi naturali e atmosferici

La polizza eventi naturali/atmosferici è una copertura assicurativa che tutela il tuo veicolo per i danni subiti a causa di intemperie o eventi naturali che potrebbe danneggiarlo, quali: grandine, trombe d’aria, tempeste, uragani, frane, smottamenti di terreno, inondazione, valanghe, slavine e alluvioni.

Questo elenco di eventi non è fisso: questo tipo di assicurazione è facoltativa, i termini di copertura possono quindi variare o addirittura essere concordati direttamente con il cliente. Di solito, comunque, vengono indennizzati tutti i danni materiali che si verificano in conseguenza diretta dell’evento atmosferico, tranne l’incendio.

Molto spesso il rimborso danni per questo tipo di copertura assicurativa facoltativa prevede l’applicazione di uno scoperto che può essere o un minimo fisso, ad esempio 1000 euro, o una % del danno causato o un mix dei due, cioè un minimo fisso di euro X o una % del danno se maggiore del minimo fisso.

Dato che le polizze possono essere sempre diverse, occorre leggere attentamente i termini singoli di copertura assicurativa, verificando se ci sono dei massimali diversi o specifiche condizioni che potrebbero non essere volute o troppo lesive. Ricordati che spesso alcune condizioni di polizza non sono fisse presso tutte le compagnie assicurative e possono essere cambiate, eventualmente pagando un adeguamento di premio.

L’assicurazione Kasko

Chi decide di stipulare una polizza Kasko sceglie davvero di dormire fra due cuscini. In questo tipo di polizza la compagnia si assume i rischi derivanti dalla circolazione dell’auto, indipendentemente dalla responsabilità del guidatore. La kasko auto totale garantisce una copertura a “valore intero” del veicolo ovvero è risarcibile qualunque danno cagionato al proprio veicolo, persino quello derivante da atti vandalici, o per esempio, calamità naturali o sommosse.

Alcune forme alternativa di kasko, più convenienti, ma non sempre concesse dalle compagnie, sono:

  • Il “primo rischio assoluto”: l’indennizzo è pari a un massimale prestabilito contrattualmente, a prescindere dal valore della vettura;
  • Il “primo rischio relativo”: è deciso un massimale di rimborso, ma non in valore assoluto bensì in percentuale rapportata al valore del veicolo
  • Il “a secondo rischio”: è una “primo rischio relativo” con, in più, una sostanziosa franchigia;
  • La “collisione”, detta anche “mini-kasko”: che stabilisce la risarcibilità solo per danni derivati da una collisione con un altro veicolo identificato.

Leggi sempre attentamente le specifiche condizioni di polizza, verificando se ci sono dei massimali diversi o specifiche condizioni che potrebbero non essere volute o troppo lesive. Ricordati che spesso alcune condizioni di polizza possono essere cambiate, eventualmente pagando un adeguamento di premio.

L’assicurazione per l’assistenza stradale

Questa copertura comprende l’Assistenza stradale, in caso di guasto dell’auto, con l’aggiunta d’altri servizi quali:

  • l’auto sostitutiva per un periodo di tempo che può essere più o meno lungo (per esempio 7 giorni in caso d’incidente, incendio, furto parziale e 30 giorni in caso di furto totale);
  • l’invio di un taxi ed il rimborso del costo fino ad un massimo di X euro (es. 50 euro), è previsto in caso di traino del veicolo danneggiato, per consentire all’assicurato di raggiungere la propria casa, seguire il traino del veicolo presso l’officina, recarsi a ritirare l’auto sostitutiva o l’auto riparata;
  • l’invio del taxi e il rimborso fino ad un massimo di X euro (es. 50 euro) è previsto anche nel caso di furto totale dell’auto, così come nel caso di ritiro della patente e/o sequestro del veicolo su strada, per consentire all’assicurato di raggiungere una destinazione a propria scelta o recarsi a ritirare l’auto sostitutiva.

Controllate sempre che l’assistenza sia valida sia in Italia che all’estero per tutti i diversi servizi: il traino del veicolo, l’invio dei pezzi di ricambio, il rimborso delle spese di viaggio sostenute dai passeggeri per il rientro in patria, eccetera.

Occorre sempre leggere attentamente le specifiche condizioni di polizza nell’assicurazione auto, verificando se ci sono dei massimali diversi o specifiche condizioni che potrebbero non essere volute o troppo lesive. Ricordati che spesso alcune condizioni di polizza possono essere cambiate, eventualmente pagando un adeguamento di premio assicurativo.

Il Bonus protetto

Il bonus protetto è una condizione particolare della garanzia RCA che consente di conservare la classe di Bonus Malus della compagnia d’assicurazione anche nel caso di un primo sinistro pagato (e solo per questo, non ne hai un altro nell’anno scatta il Malus e quindi il declassamento di classe di merito) o riservato a persona nel periodo di validità del contratto.

Per poter scegliere questa copertura particolare occorre però spesso che il richiedente si trovi in presenza di specifiche condizioni, quali per esempio:

  • il contratto in corso deve già essere assegnato alla classe 4 o classe inferiore;
  • non devono essersi verificati sinistri nei due anni precedenti.

Questa forma di copertura è infatti concessa dalle compagnie a determinate persone considerate “bravi guidatori” quale riconoscimento della loro positiva storia personale di guidatori.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi