Quali sono i Conti correnti per chi ha meno di 30 anni

Il conto corrente è uno strumento finanziario erogato dalle banche che permette a un cliente di amministrare il denaro depositato in sicurezza. Con l’apertura di un conto, il titolare può accedere a numerosi servizi bancari, quali: il versamento e il prelievo di contante, il trasferimento di denaro attraverso bonifici, la domiciliazione delle bollette e varie operazioni di Internet Banking. Un conto può essere aperto sia nella versione tradizionale, recandosi personalmente allo sportello bancario, che in quella di conto corrente on line, grazie al quale è possibile avere accesso ai vari servizi di internet banking. I conti correnti on line ti… CONTINUA A LEGGERE

Quali sono i Conti correnti per chi ha meno di 30 anni

Il conto corrente è uno strumento finanziario erogato dalle banche che permette a un cliente di amministrare il denaro depositato in sicurezza. Con l’apertura di un conto, il titolare può accedere a numerosi servizi bancari, quali: il versamento e il prelievo di contante, il trasferimento di denaro attraverso bonifici, la domiciliazione delle bollette e varie operazioni di Internet Banking. Un conto può essere aperto sia nella versione tradizionale, recandosi personalmente allo sportello bancario, che in quella di conto corrente on line, grazie al quale è possibile avere accesso ai vari servizi di internet banking. I conti correnti on line ti… CONTINUA A LEGGERE

L’imposta di bollo del conto corrente e conto deposito

In vigore dal 2012, l’imposta di bollo sul conto corrente è, come dice la definizione, un’imposta associata al possesso di un conto corrente, bancario o postale e rendiconti dei libretti di risparmio. L’imposta di bollo viene pagata ogni anno e l’importo è strettamente legato alla giacenza media del conto corrente. Attraverso la circolare n.48 del 21 dicembre 2012 l’Agenzia delle Entrate ha fatto luce sul funzionamento dell’imposta di bollo, a chi spetta il pagamento, qual è il criterio di calcolo dell’importo e le esenzioni, fornendo adeguata risposta a tutti i dubbi diffusi fra le associazioni di categoria del settore bancario… CONTINUA A LEGGERE

Il Conto deposito e il Conto corrente ipotecario

Il Conto deposito Il conto deposito è un particolare tipo di conto bancario che permette al titolare di far fruttare al meglio i propri risparmi, garantendo elevati rendimenti sul denaro depositato. Tra i vantaggi dei conti deposito, offrono tassi d’interesse più alti ma, al tempo stesso, permette di effettuare un numero di operazioni più limitato. La differenza tra un conto deposito vincolato e un conto deposito non vincolato risiede nel tipo di vincolo con cui decide di legare il denaro al conto. Nel primo caso, la banca vincola la somma di denaro per un determinato lasso temporale e offre generalmente… CONTINUA A LEGGERE

Il Conto corrente, anche per chi e’ protestato

L’apertura del conto corrente concretizza lo step irrinunciabile per dotarsi dello strumento bancario oggi indispensabile per la gestione del proprio denaro e per usufruire di una serie di servizi offerti dalle banche quali l’emissione del carnet di assegni, del bancomat e della carta di credito, la domiciliazione delle utenze e le operazioni di internet banking. Può non essere semplice orientarsi in un’offerta che si distingue per la varietà: vi sono conti correnti a consumo e a pacchetto; esistono conti correnti tradizionali che includono i servizi specifici di sportello e la correlata consulenza, ma anche conti con operatività prevalente online a… CONTINUA A LEGGERE